We Happy Few: raggiunta la quota di finanziamento su Kickstarter

La nuova avventura degli autori di Contrast è realtà

Con il determinante contributo dei migliaia di appassionati di videogiochi "alla BioShock" che hanno deciso di finanziare all'ultimo momento il progetto di We Happy Few sul famoso sito di crowdfunding di Kickstarter, il team di sviluppo canadese di Compulsion Games festeggia al fotofinish il raggiungimento della quota minima necessaria per garantire una serena prosecuzione dei lavori per questa intrigante avventure in soggettiva.

Considerato dalla stampa di settore (che ha avuto modo di provarne una demo nel corso dell'E3 2015) e dai critici più "attenti" come uno dei videogiochi più interessanti che la scena indipendente ci proporrà nei prossimi mesi, We Happy Few ci proietta in una dimensione parallela alla nostra per riscrivere la storia attraverso l'espediente narrativo dell'ucronia: in questo universo ambientato idealmente negli anni '60 del 20° secolo, la Gran Bretagna è una sorta di "dittatura silenziosa" che alimenta la paura della popolazione per lo scoppio imminente di una nuova guerra mondiale attraverso un programma di ingegneria sociale su vasta scala che prevede l'utilizzo forzato di droghe da parte di tutti gli abitanti.

Il libero pensatore che andremo impersonando nel corso dell'avventura, di conseguenza, cercherà in tutti i modi di non "allinearsi alla massa" e di mantenere la sua personalità tentando di fuggire dalla prigione di cristallo di un Paese popolato da persone che, sotto l'effetto allucinogeno delle droghe, collaborerà con le autorità per stanare i pericolosi ribelli che minacciano, con il loro spirito critico, di abbattere questa bizzarra dittatura in salsa british. Per farvi un'idea delle meccaniche di gioco, potete ammirare il video in apertura d'articolo.

La campagna Kickstarter di We Happy Few si concluderà ufficialmente fra quattro giorni: a prescindere dagli obiettivi aggiuntivi che i vertici di Compulsion Games riusciranno a centrare entro il 4 luglio, i fondi raccolti dagli sviluppatori canadesi permetteranno al titolo di vedere la luce su PC, Mac OS e Linux nella prima metà del 2016, con la possibilità ulteriore di approdare su PlayStation 4 e Xbox One qualora il titolo dovesse riscuotere il successo sperato dai suoi ideatori.

via | We Happy Few, pagina ufficiale Kickstarter

  • shares
  • Mail