Rainbow Six: Siege, nuovi dettagli sui contenuti aggiuntivi post-lancio

I vertici di Ubisoft Montreal aggiornano il sito ufficiale di Rainbow Six: Siege per spiegarci cosa dovremo fare per sbloccare gratuitamente tutti i contenuti post-lancio del loro prossimo sparatutto tattico votato al multiplayer cooperativo.

"Per poter sbloccare gratuitamente i contenuti che andremo ad aggiungere in Rainbow Six: Siege nel corso del 2016 bisognerà ottenere i punti Fama di 200 ore di gameplay. I dati in nostro possesso indicano che il giocatore medio di sparatutto in prima persona dedica dalle 8 alle 10 ore settimanali al proprio titolo preferito, quindi in linea puramente teorica dovrebbero bastare 2-3 settimane per sbloccare contenuti come gli Operatori. Nel 2016, le 'Stagioni' di DLC di Siege saranno a cadenza trimestrale: i giocatori potranno tranquillamente sbloccare tutti i contenuti in modo completamente gratuito."

Tutti i DLC propostici da Ubisoft Montreal, di conseguenza, potranno essere scaricati gratuitamente spendendo i punti Fama ottenuti completando simulazioni e partite di Caccia ai terroristi o nel multigiocatore online: chi vorrà bruciare le tappe potrà sempre optare per l'acquisto del Season Pass o, in alternativa, dei singoli oggetti sbloccabili (ivi compresi gli Operatori "bonus") attraverso i pacchetti di Crediti R6, la valuta virtuale venduta tramite il negozio interno per le microtransazioni che sarà disponibile sin dal lancio del titolo su tutte le piattaforme.

Rainbow Six: Siege sarà disponibile a partire dal 1° dicembre di quest'anno su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

via | Rainbow Six: Siege, blog ufficiale

Rainbow Six: Siege, il nuovo trailer mostra tre scenari inediti

Articolo originario del 22 ottobre 2015 - a cura di Michele Galluzzi

rainbow-six-siege-12jpg

I ragazzi di Ubisoft Montreal ci mostrano alcuni degli scenari che faranno da sfondo alle battaglie di Rainbow Six: Siege che combatteremo in rete nelle arene multiplayer del loro prossimo sparatutto simulativo fortemente incentrato sulla cooperativa e sul gioco di squadra.

Il video, e le relative immagini realizzate dalla sussidiaria canadese di Ubi, ci portano tra le montagne di Courchevel (Francia) per partecipare a un'operazione di recupero di un gruppo di civili tenuti in ostaggio dai terroristi, nell'area industriale di Amburgo (Germania) con la missione "Irrompi e Neutralizza" e in una banca di Los Angeles (Stati Uniti) per dissinnescare una bomba prima che esploda o che venga fatta detonare dai malviventi che la custodiscono.

Stando a quanto illustrato dagli sviluppatori e a quanto hanno potuto appurare i fortunati giornalisti di settore che hanno partecipato a una recente prova a porte chiuse, ciascuna delle 11 mappe presenti su disco e accessibili sin dal day-one potrà essere giocata sia in diurna che in notturna e sarà strutturata per dare modo agli appassionati del genere di sbizzarrirsi in rete con i propri amici adottando tattiche di guerriglia urbana e di assalto sempre varie, il tutto grazie alla presenza di decine di aree di ingresso indipendenti (da scegliere accuratamente con la propria squadra prima dell'inizio di ciascun round) e di un avanzato modello di distruzione ambientale basato sulla tecnologia Real Blast che ci permetterà di abbattere porte, pareti, soffiti e barricate.

Tutto questo - e si spera molto altro - ci attende al lancio di Rainbow Six: Siege, previsto per il 1° dicembre su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

  • shares
  • Mail