DayZ standalone in un nuovo video-diario di sviluppo

Il sistema di gestione ferite in questo dietro le quinte degli sviluppatori

Aggiornamento di David, 4 agosto 2013

Nel più recente video-diario di sviluppo per la versione standalone di DayZ, che potete trovare qui in apertura, Dean Hall ci racconta numerosi retroscena sulla lavorazione di questo attesissimo MMO, ponendo al centro dell'attenzione il perché la versione alpha è ancora "molto distante dall'essere pronta".

«La versione Alpha di questo DayZ Standalone è ancora in alto mare. Finché non ci occuperemo delle fondamenta davvero basilari, non ci sarà proprio niente da giocare, niente da godersi.»

Come a voler compensare l'immancabile delusione, nel filmato lo sviluppatore Ivan Buchta ci mostra anche il nuovo sistema della gestione delle ferite, e di come saranno aggiunte stazioni di polizia, cliniche e via dicendo.

Ricordiamo alcune caratteristiche che Hall aveva promesso riguardo DayZ Standalone, rispondendo alle tantissime domande della community:

  • Supporto ai server privati

  • DayZ Standalone sarà completamente nuovo, nulla di importato dal mod

  • Nuove armi e oggetti aggiunti con aggiornamenti settimanali

  • Possibilità di eventi casuali e sviluppo della storia con un endgame

  • Eliminazione dell'HUD: fame e sete verranno notificate in altra maniera (suoni e animazioni)

  • Numero di zombie aumentato in quanto residenti su server centrale

  • Nuovo sistema radio per la chat in gioco

  • Possibilità di riparare e personalizzare i veicoli

In ogni caso non possiamo che metterci il cuore in pace, consci che la fase di gestazione per DayZ standalone sarà ancora molto lunga: dopotutto il team di sviluppo è microscopico, e nonostante gli incassi derivanti dall'omonimo mod per Arma II, il budget non è certo quello a disposizione di software house e publisher "AAA". Attendiamo con fiducia quello che potrebbe essere l'MMO definitivo per gli amanti degli zombie.

via | PcGamesn

DayZ Standalone: il punto della situazione

DayZ Standalone nuovi screen

Finalmente arriva da Dean Hall un corposo aggiornamento sui lavori per la versione Standalone di DayZ. Il modder si dice nel complesso soddisfatto della direzione presa e affronta punto per punto le novità. Si parte da un grosso lavoro su illuminazione e materiali, in grado di portare l'aspetto del MMO survival-horror ad un livello decisamente più evoluto, grazie al lavoro di Mario Kurty, già impegnato su ArmA 3. A tale risultato contribuisce anche un nuovo sistema di nubi volumetriche. A completare il lavoro "estetico" saranno disponibili una gran quantità di nuovi edifici, mezzi ed oggetti, tutti invecchiati e rovinati a dovere per avere un aspetto più coerente col mondo di gioco post-apocalittico.

Hall e i suoi stanno concentrando i loro sforzi sulla personalizzazione del giocatore: sarà possibile avere vestiti unici, tatuaggi, diverse razze e morfologie degli avatar e grande importanza sarà attribuita alla modifica e alla cura delle proprie armi e dei propri caricatori. Insomma rispetto al mod attuale la spinta verso il lato "social" di DayZ è al centro dei pensieri del team di sviluppo, proprio perchè in fondo le interazioni tra le persone rappresentano il fulcro e il successo del gioco. Dopo la pausa ancora nuovi dettagli sullo stato dei lavori.

DayZ Standalone nuovi screen
DayZ Standalone nuovi screen
DayZ Standalone nuovi screen
DayZ Standalone nuovi screen
DayZ Standalone nuovi screen
DayZ Standalone nuovi screen
DayZ Standalone nuovi screen
DayZ Standalone nuovi screen
DayZ Standalone nuovi screen

Dal lato puramente tecnico, qualche notizia sui server: il capo programmatore Ondřej Spanel sta lavorando al rinnovo dell'architettura della rete. Fondamentale il passaggio che spiega come DayZ funzionerà come molti altri MMO: sarà cioè con il server che controllerà e invierà gli aggiornamenti e non più la macchina (client) dove il gioco è in esecuzione: questo dovrebbe consentire di limitare i possibili e ormai abusati cheat.

Il team ha inoltre iniziato un test interno per provare tutte le novità a stretto contatto con Valve per la verifica del buon funzionamento del browser in game. Purtroppo non ci sono date di uscita all'orizzonte, ma Hall si dice "emozionato come mai prima d'ora" e sicuro che DayZ sta crescendo proprio come lui ha sempre desiderato, sebbene voglia andare coi piedi di piombo in questa fase ed evitare di alimentare troppo la macchina dell'hype.

  • shares
  • Mail