Il direttore di Heavy Rain: presto Hollywood necessiterà talenti dell'industria videoludica e non viceversa

Heavy Rain

In una lunga intervista a Nowgamer David Cage, direttore e mente creativa di Heavy Rain, ha fatto diverse esternazioni sugli attori hollywoodiani.

«Abbiamo preso in considerazione seriamente la possibilità di ingaggiare attori famosi [per Heavy Rain], ma in effetti abbiamo capito che era un'arma a doppio taglio: da una parte hai un talento unico, una faccia e una voce che la gente riconoscono immediatamente, ma d'altra parte possono apparire come uno strumento di marketing per coprire un gioco debole, o possono facilmente rovinare il gioco nel caso in cui i giocatori vedano solo l'attore e non il personaggio»

Cage ha poi confessato che le star hollywoodiane non sono molto interessate a lavorare nel mondo videoludico:

«Gli attori (e i loro agenti) hanno spesso una considerazione molto bassa dei giochi, cosicché l'unica discussione che puoi avere con loro è su quanto sia il compenso e per quanto tempo. A nessuno interessa cosa tu stia cercando di realizzare, [gli attori] molto raramente sono d'accordo sull'investire tempo ed energie nella loro parte, tutto quello che vogliono è la massima somma di denaro nel minor tempo possibile, con un gioco che non rovini più di tanto la loro immagine»

Continua dopo la pausa.

E ha poi concluso con un pensiero in qualche modo confortante per l'industria videoludica:

«Da tutto questo ho imparato che i tempi stanno cambiando. I giorninei quali avevamo disperatamente bisogno di Hollywood sono andati. Negli anni che verrano, i talenti come scrittori, registi e attori verranno dall'industria dei videogiochi, e Hollywood li vorrà nei suoi film»

Come se la saranno cavata, dunque, gli attori non famosi che hanno lavorato su Heavy Rain? Lo sapremo nel corso del 2009, quando arriverà in esclusiva PlayStation 3.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: