Il nuovo Elder Scrolls sarà ambientato 200 anni dopo Oblivion

Greg Keyes, autore del romanzo The Elder Scrolls: Infernal City, ha rivelato che il prossimo gioco della saga The Elder Scrolls sarà ambientato 200 anni dopo le vicende narrate in Oblivion. In una presentazione del libro viene infatti riportato: «Un romanzo ambientato 45 anni dopo la Crisi di Oblivion, che è la storia di The


Greg Keyes, autore del romanzo The Elder Scrolls: Infernal City, ha rivelato che il prossimo gioco della saga The Elder Scrolls sarà ambientato 200 anni dopo le vicende narrate in Oblivion.

In una presentazione del libro viene infatti riportato: «Un romanzo ambientato 45 anni dopo la Crisi di Oblivion, che è la storia di The Elder Scrolls IV: Oblivion e della sua espansione Shivering Isles. In parte ricollega il gap con il prossimo gioco, che è ambientato 200 anni dopo la Crisi di Oblivion»

Bethesda Softworks aveva già chiarito che un Elder Scrolls V sarebbe stato sicuramente sviluppato. A questo punto ci chiediamo se, considerati i 200 anni di salto, il nuovo gioco offrirà ancora un mondo fantasy-medievale o qualcosa di più moderno.

via | Kotaku

I Video di Gamesblog

Ti potrebbe interessare
Chris Opdahl (Bungie): “Dal punto di vista tecnico, Halo Reach è anni luce avanti ai precedenti capitoli della saga”
First Person Shooter Xbox 360

Chris Opdahl (Bungie): “Dal punto di vista tecnico, Halo Reach è anni luce avanti ai precedenti capitoli della saga”

Nell’ultima serie di Domande & Risposte a cui i ragazzi di Bungie si sono concessi per la gioia dei loro appassionati, lo sviluppatore capo della campagna principale di Halo Reach, Chris Opdahl, ha sfoggiato un ottimismo a dir poco invidiabile sulla qualità finale della sua opera: “Non avremmo assolutamente potuto lavorare a Reach senza tutte

Heavy Rain non avrà mai un seguito
Action Ps3

Heavy Rain non avrà mai un seguito

Con Heavy Rain non ancora arrivato sugli scaffali dei negozi, dalle pagine di OPM arriva una dichiarazione di David Cage, boss di Quantic Dream, che esclude già ogni possibiltà di un futuro seguito. «Non voglio fare un seguito perché ho già detto quel che dovevo dire su questi personaggi e questa storia. Onestamente, non ho