Nintendo Wii e l'horror: annuncio di Feel e abbandono della versione occidentale di Fatal Frame

Nintendo Wii e l'horror: annuncio di Feel e abbandono della versione occidentale di Fatal Frame

La gelida, tetra e spaventosa ombra prodotta quest'oggi dalla terra del Sol Levante è destinata a creare emozioni alterne tra tutti gli amanti del genere horror nonchè felici possessori di Nintendo Wii: se, da un lato, Tecmo spegne ogni speranza su ogni possibile conversione di Fatal Frame per il mercato occidentale, dall'altro lato il regista Takashi Shimizu cerca di risollevarne il morale attraverso l'annuncio di Feel. Ma andiamo con ordine.

La decisione di Nintendo of America di non pubblicare, per il territorio nordamericano, il quarto capitolo della famosa serie J-horror di Tecmo, ha infatti portato l'azienda nipponica a scegliere di rinunciare definitivamente anche ad ogni ipotetica conversione europea di Fatal Frame: la serie conosciuta da noi come Project Zero rimane così orfana del mercato occidentale nella sua interezza, non dando nemmeno la possibilità agli "importatori" di godere di una versione in lingue diverse da quella giapponese.

Il vulcanico mondo dell'horror orientale, evitando però di piangere troppo a lungo la morte di Project Zero, ci offre assieme al regista di The Grudge, Takashi Shimizu, la notizia dello sviluppo di Feel, titolo concepito per sfruttare le peculiari capacità di Nintendo Wii per offrire un claustrofobico survival horror in prima persona.

A questo punto, rimanendo in attesa di scoprire se almeno Feel saprà sopravvivere all'oceano (videoludico e non) che divide il Giappone prima dagli Stati Uniti e poi dall'Europa, vi lasciamo alle due pagine tratte dalla versione cartacea di Famitsu con lo speciale di questa nuova creatura di Shimizu, la cui visione, dopo la pausa, è consigliata ad un pubblico di soli adulti.

Feel: scans da Famitsu

Feel: scans da Famitsu

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: