Joe Staten (Bungie): "Il nostro prossimo lavoro? Potrebbe essere anche meglio di Halo!"

Joe Staten (Bungie): "Il nostro prossimo lavoro? Potrebbe essere anche meglio di Halo!"

Come ben saprà chi ci segue con passione, in questi ultimi giorni Activision è riuscita a strappare a Bungie un importantissimo accordo di collaborazione per pubblicare, sotto l'egida della multinazionale statunitense, tutte le nuove proprietà intellettuali che la casa di sviluppo di Halo sfornerà sottoforma di videogiochi da qui ai prossimi dieci anni.

Ebbene, a tal proposito Joe Staten, design director di Bungie, intervistato da Gamasutra ha parlato (seppure indirettamente) di uno dei primissimi titoli che verranno commercializzati in multipiattaforma dall'azienda di Chicago:

"Siamo in una posizione davvero solida che ci permette di pianificare con calma il nostro futuro. Questo è, per noi, il momento perfetto cominciare un nuovo corso, abbiamo l'opportunità di ripetere, e persino di superare, gli splendidi traguardi raggiunti in passato. Non abbiamo firmato questo contratto con Activision per convenienza, ma semplicemente perchè volevamo collaborare per più anni con un attore videoludico capace di espandere il nostro universo. Tornando con la memoria a dieci anni fa, sembra incredibile quanta strada abbiamo fatto: a quei tempi avevamo addirittura il terrore di proporre un nostro prodotto come titolo di lancio per una nuova console."

Decisamente meno criptica è stata invece la risposta data da Brian Jarrard ai colleghi di Develop: il community boss di Halo Reach, infatti, ha candidamente affermato che il primo titolo multipiattaforma di Bungie è in sviluppo dal 2007, e che dal matrimonio con Activision il numero di programmatori e scrittori che ci stanno lavorando è cresciuto e continuerà ad aumentare col passare del tempo.

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: