Max: The Curse of Brotherhood è disponibile su Xbox One - immagini e video di lancio

L'originale platform-adventure a scorrimento di Press Play è finalmente disponibile sull'Xbox Games Store della nuova console casalinga di Microsoft

Max: The Curse of Brotherhood - galleria immagini

Gli sviluppatori danesi di Press Play sono lieti di annunciarci, attraverso le immagini esplicative e il filmato che trovate in calce all'articolo, che la versione Xbox One di Max: The Curse of Brotherhood è finalmente disponibile su Xbox One.

La trama di questo intrigante platform intriso di puzzle verte attorno al rapporto di amore ed odio sussistente tra due fratellini coetanei: all'origine degli sconvolgenti avvenimenti che si susseguiranno per tutta l'avventura ci sarà infatti la preghiera che Max innalzerà bonariamente al cielo per chiedere a un'entità superiore di punire il vispo fratellino Felix. La preghiera, sorprendentemente, viene esaudita da un crudele stregone per trasformarla in una maledizione e reclamare la vita del povero Felix.

Nel viaggio che Max sarà chiamato a compiere per riportare a casa il piccolo Felix, il nostro potrà fare affidamento su di un pennarello magico che gli consentirà di materializzare piattaforme, rami, funi e quant'altro possa servire al giocatore per risolvere gli enigmi dello stregone e raggiungere la fine di ogni livello. Ciascuna delle cinque cartucce di colore che potremo impiegare in battaglia produrrà degli effetti specifici sul mondo di gioco e sugli elementi naturali e architettonici che lo compongono: starà all'utente decidere quali poteri poteri utilizzare per superare ciascuno dei venti livelli in cui sono strutturate le sette dimensioni del titolo, ognuna caratterizzata da una sua ambientazione e da una serie di enigmi e ostacoli di difficoltà crescente.

Nel chiudere il pezzo, ricordiamo quindi che Max: The Curse of Brotherhood è attualmente disponibile sull'Xbox Games Store di Xbox One al prezzo di 14,99 €. La versione da destinare all'utenza di Xbox 360, invece, si farà attendere fino ai primi mesi del 2014.

  • shares
  • Mail