Goat Simulator: il trailer di lancio è una parodia di Dead Island

Goat Simulator prende in giro Dead Island, scimmiottandone il famoso trailer che fu premiato anche a Cannes.

Con l’avvicinarsi del 1 aprile, data d’uscita di Goat Simulator, i folli ragazzi di Coffee Stain Studios e Gone North Games hanno pubblicato il trailer di lancio del simulatore di capra, in arrivo in digital delivery su Steam. Per chi non dovesse sapere di cosa stiamo parlando, non si tratta affatto di un pesce d’aprile: ispirato dai vecchi giochi di skating, Goat Simulator ci porta invece a muovere una capra piuttosto che uno skater, impegnandoci nella distruzione di tutto quello che troviamo di fronte alle nostre corna.

Proprio le fasi di distruzione danno lo spunto per il video che anticipa di qualche giorno l’uscita di Goat Simulator, nel quale gli sviluppatori hanno deciso di prendere in giro il famoso trailer di Dead Island (correte a guardarlo se non l’avete fatto a suo tempo), premiato anche a Cannes. In questo caso, però, niente bambine e niente zombie, ma una capra e le sue incredibili evoluzioni che potremo rivedere all’interno di quello che si preannuncia come il simulatore più folle di tutti i tempi.

L’integrazione con la piattaforma di Valve permetterà a Goat Simulator di avvalersi dei lavori messi a disposizione su Steam Workshop, per creare modelli, missioni e livelli personalizzati. L’appuntamento l’abbiamo già ricordato, mentre il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 9,99 euro, in attesa di conferma sul cambio valuta: al momento si può comunque prenotare sul sito ufficiale a 9,99 dollari.

Via | Indiegamemag.com

Ti potrebbe interessare
Brink: nuovo video sulle armi “A Choir of Guns”
First Person Shooter Pc Ps3

Brink: nuovo video sulle armi “A Choir of Guns”

Come suggerisce il titolo stesso, questo nuovo filmato di Brink è dedicato interamente alle armi. Vengono velocemente passati in rassegna variati tipi di pistole e fucili, e non mancano alcuni brevi accenni alla personalizzazione che sarà possibile effettuare. Ricordiamo che Brink è uno sparatutto in soggettiva fortemente influenzato da elementi tipicamente GDR come potenziamenti, crescita

Yu Suzuki non lavora più SEGA
Brevi Varie

Yu Suzuki non lavora più SEGA

Yu Suzuki, leggendario game designer creatore di capolavori storici come Out Run, After Burner, Virtua Fighter e Shenmue, non è più un dipendente di Sega. A rivelarlo alla stampa è Simon Jeffery, CEO di Sega of America: «Ora (Yu Suzuki) lavora in proprio. Ogni tanto gli verrà un’idea, ma ancora non è successo. In ogni

S.T.A.L.K.E.R. in fase gold
First Person Shooter Pc

S.T.A.L.K.E.R. in fase gold

S.T.A.L.K.E.R.: Shadow of Chernobyl è uno di quei giochi che ha rischiato fortemente di diventare vaporware, ma dopo ben sei anni di programmazione, caratteristiche ridimensionate, ritardi, ritardi e ancora ritardi, lo sparatutto in prima persona targato THQ è finalmente entrato in fase gold, ovvero la fase di masterizzazione che precede di pochi giorni la commercializzazione.