Final Fantasy VIII, il remake secondo Scott Honeycutt (FOTO)

Ecco come potrebbe essere un eventuale remake HD di Final Fantasy VIII

Final Fantasy VIII, le foto di un possibile remake

Il remake di Final Fantasy VIII non è stato ancora annunciato da Square Enix, né se ne è parlato seriamente negli ultimi anni, a differenza di quanto è emerso su Final Fantasy VII: un vero peccato, ovviamente, visto che ritengo che il gioco abbia una delle storie più belle di tutti i Final Fantasy proposti finora (certo, qualche problemino a livello di gameplay adesso ci sarebbe, visto che il battle system è assolutamente datato; ma lavorarci su non dovrebbe essere un'impresa per un'azienda che ha sfornato fior fior di commercialate negli ultimi anni).

A farci sognare, anche se con poche immagini, oggi è l'artista Scott Honeycutt, che ha mostrato come potrebbe essere un eventuale remake in alta definizione di Final Fantasy VIII: gli artwork - come i più appassionati sapranno senz'altro - immortalano il Garden di Balamb, dove inizia la storia e dove sono ambientati anche i momenti più importanti del gioco, almeno fino a quando non inizierà a volare. Le immagini sono state create con 3ds Max, Photshop e Quixel Suite: il primo per i modelli e gli ultimi due per le texture; materiali e renderizzazioni dipendono, invece e ovviamente, dall'Unreal Engine 4.

Approfondisci: scopri le ultime novità su Final Fantasy XIII per PC

Tanti complimenti a Scott, non solo per il lavoro che ha fatto - e che vi linkiamo qui -, ma anche per averci ricordato un gioco che ha fatto la storia dei giochi di ruolo e che meriterebbe senz'altro più rispetto da Square Enix, all'epoca Squaresoft, ormai completamente catapultata nel mondo degli action RPG (com'è giusto che sia, visto che il mercato li richiede fortemente: neanche troppo, però, visto il successo di alcuni giochi come Ni No Kuni e Tales of Xillia).

Via | Kotaku

  • shares
  • Mail