The Division 2: Ubisoft illustra le novità legate ai Clan

Ubisoft e gli autori di Massive Entertainment descrivono nel dettaglio le dinamiche di gioco che sperimenteremo nel mondo di The Division 2 affrontando l’avventura all’interno di un Clan

Guarda la galleria: Tom Clancy’s The Division 2: prime immagini – E3 2018

Ubisoft e gli autori di Massive Entertainment descrivono nel dettaglio le dinamiche di gioco che sperimenteremo nel mondo di The Division 2 affrontando l’avventura all’interno di un Clan.

Una delle nuove funzioni di The Division 2 è infatti la possibilità di creare e gestire Clan all’interno del gioco. I clan sono pensati per aiutarvi a trovare facilmente giocatori con il vostro stesso stile di gioco e per essere gestiti nel modo più immediato possibile.

La finalità dei clan è creare comunità affiatate con obiettivi comuni. I clan sono formati da un massimo di 50 account e non più di quattro personaggi ciascuno. L’abilità di creare un clan si sblocca progredendo nelle fasi iniziali della storia di The Division 2. A quel punto, i giocatori potranno creare autonomamente il proprio clan. Per farlo crescere di livello, tuttavia, sarà necessario un insieme di quattro membri.

I membri di un clan possono tenersi aggiornati grazie al feed del clan, che contiene tutte le informazioni relative alle sue attività e ai suoi progressi. Pubblicando messaggi sul feed, i membri del clan resteranno in contatto tra loro, mentre il capo potrà mettere in evidenza i messaggi più importanti e coordinare al meglio le attività. Ogni clan avrà anche a disposizione due canali di chat vocale per un massimo di 25 membri. Potrete così socializzare molto più facilmente con gli altri giocatori, indipendentemente da dove vi troviate nel gioco o da quale attività stiate svolgendo.

Quando un membro del clan compie un’azione che fa aumentare i suoi XP, vengono incrementati anche i CXP (XP Clan), la nuova unità di misura dell’esperienza di The Division 2. Grazie ai CXP potrete far crescere il clan di livello, ottenendo via via numerosi benefici, fino a raggiungere il livello 30. Così facendo, sbloccherete delle opzioni aggiuntive per personalizzare il vostro emblema e mostrare a tutti il blasone del vostro clan.

In The Division 2 i clan collaborano tra loro in funzione degli obiettivi comuni posti da progetti settimanali e del potenziamento della cassa del clan, per ottenere ricompense valide per tutti i membri. Per la cassa del clan settimanale sarà necessario raggiungere un obiettivo in termini di CXP settimanali completando al contempo degli obiettivi aggiuntivi. Le ricompense sono divise in tre categorie – bronzo, argento e oro. Il bronzo dà diritto alle ricompense garantite, che possono essere arricchite di settimana in settimana raggiungendo le categorie argento e oro.

Le funzionalità collegate ai Clan saranno accessibili sin dal lancio di Tom Clancy’s The Division 2, previsto per il 15 marzo su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Ti potrebbe interessare
Wii Party: confermato il bundle europeo con WiiMote
Mercato

Wii Party: confermato il bundle europeo con WiiMote

Nintendo ha confermato via comunicato stampa ufficiale che in Europa Wii Party sarà venduto solo in bundle con un WiiMote. A differenza del Giappone infatti, dove i bundle erano affiancati anche dalla versione standard del gioco, nel nostro territorio l’unica versione presente nei negozi sarà quella comprensiva di WiiMote bianco. Ricordiamo che Wii Party offrirà

PlayStation Network: Home, obiettivi sbloccabili, film e altro ancora
Ps3 Varie

PlayStation Network: Home, obiettivi sbloccabili, film e altro ancora

Una delle critiche più frequenti che vengono mosse nei confronti del PlayStation Network è una certa arretratezza di caratteristiche rispetto a Xbox Live, soprattutto dal punto di vista dell’interfaccia, della quantità dei contenuti e degli obiettivi sbloccabili, vera fissazione dei giocatori Xbox 360 (e a quanto pare anche di molti Playstationari). Da una recente intervista

DVD playback non incluso nel Wii?
Senza categoria

DVD playback non incluso nel Wii?

Se c’è una argomento con cui ho convinto mio padre a comprare la playstation 2 questo è sicuramente “e dai che ci vediamo anche i DVD!” ed è ormai ritenuto normale ed assodato che una console della prossima e anche della presente generazione debba poter, come minimo, far girare i DVD. Ovviamente il Wii non