Assassin's Creed: le differenze tra i formati

Jade Raymond è una producer che sta lavorando su Assassin's Creed, e che ultimamente sta guadagnando una certa notorietà nell'ambiente. Misteriosamente Ubisoft la fa di continuo intervistare da cani e porci (chissà perché?), e in una delle sue ultime apparizioni sono emersi particolari riguardanti le differenze che sussisteranno fra le due versioni del gioco (PS3 e X360):

«Non ci dovrebbe essere nessuna differenza - sostiene Jade - poiché stiamo condividendo gli stessi asset. I motori hanno le stesse potenzialità, ed entrambi i sistemi hanno le stesse capacità. Con PlayStation 3, a dire il vero, attualmente abbiamo texture leggermente differenti, e con Xbox 360 una fluidità più elevata quantificabile in circa due frame al secondo. Ma parliamo di differenze praticamente invisibili, a meno di non avere entrambe le versioni una di fianco all'altra».

Assassin's Creed non sfrutterà in alcun modo le capacità uniche del Sixaxis, e quando interrogata su una possibile versione per Nintendo Wii, la producer risponde con un lapidario "Totalmente fuori discussione".

Nel frattempo i fan di Jade Raymond aumentano. Ed è giusto sia così: visto che i videogiocatori sono per la maggior parte maschietti è più che comprensibile. Preferite forse la silouhette di Gabe Newell?













[via Kotaku]

  • shares
  • Mail
47 commenti Aggiorna
Ordina: