PES 2015: Konami introduce le microtransazioni

Il nuovo capitolo della saga calcistica di Konami vedrà l’ingresso delle microtransazioni. E scoppia la polemica

La notizia era nell’aria, ma dopo aver cercato di capire cosa stesse succedendo dando credito alle voci di corridoio rincorsesi nelle ultime settimane sui siti e sui forum videoludici di mezzo mondo, quest’oggi ci pensano gli stessi vertici di Konami a fugare ogni dubbio: il prossimo capitolo della saga di Pro Evolution Soccer, il “rivoluzionario” PES 2015, vedrà l’ingresso delle microtransazioni.

Le immediate polemiche montate in rete tra gli appassionati di questa storica serie calcistica hanno indotto il boss della divisione britannica di Konami, James Cox, ad esporsi in prima persona per rasserenare gli animi assicurando che il sistema adottato per introdurre questo particolare tipo di “pacchetti a pagamento”, a suo dire, non andrà a inficiare in alcun modo sul normale svolgimento della carriera in singolo e delle gare multiplayer.

PES 2015: lo Juventus Stadium, Vidal, Pogba, Tevez e Llorente nelle prime immagini di gioco

Dalle pagine di IGN, l’uomo a capo del team di Konami UK ha spiegato che il nuovo negozio online di PES 2015 offrirà solo ed esclusivamente dei pacchetti di Punti di Gioco spendibili nella modalità myClub, la risposta pessara all’Ultimate Team di FIFA. I Gamer Points acquistabili saranno gli stessi punti sbloccabili dagli utenti disputando partite: per Cox, quindi, l’introduzione delle microtransazioni servirà solo a coloro che, non avendo abbastanza tempo da dedicare al proprio videogioco calcistico preferito, vorranno comunque cimentarsi con le sfide proposte dal modulo myClub mettendo mano al portafogli per dotarsi di un gruzzoletto di Gamer Points altrimenti acquisibile tramite la “normale” esperienza di gioco.

A questo punto non ci rimane che chiudere il pezzo ricordando a chi ci segue che PES 2015 vedrà la luce dei negozi a fine anno (presumibilmente nel mese di ottobre) su PC, PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4 e Xbox One.

LEGGI – PES 2015 sviluppato a metà tra Giappone e Inghilterra

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

GUARDA – PES 2015, Konami presenta le novità (con screenshot)

PES 2015: primi screenshot
PES 2015: primi screenshot
PES 2015: primi screenshot
PES 2015: primi screenshot
PES 2015: primi screenshot
PES 2015: primi screenshot

I Video di Gamesblog

GreedFall: Trailer di Lancio ufficiale su PC, PS4 e Xbox One

Ti potrebbe interessare
Guitar Hero: Red Hot Chili Peppers in lavorazione?
Ps3 Xbox 360

Guitar Hero: Red Hot Chili Peppers in lavorazione?

Nonostante risultati piuttosto altalenanti (vedi il flop di Van Halen), Activision continua imperterrita nello sfornare Guitar Hero dedicati a singole band: stavolta pare sia arrivato il turno dei Red Hot Chili Peppers. Dalle pagine di Kotaku emerge infatti un sondaggio che chiede se i giocatori siano interessati a un titolo che “celebri l’intera vita dei

Red Faction: Guerrilla – demo multiplayer e ritardo della versione PC
Demo Pc Ps3

Red Faction: Guerrilla – demo multiplayer e ritardo della versione PC

Dopo la demo single player di Red Faction: Guerrilla che già ci tiene compagnia da qualche settimana, ecco arrivare anche l’omologo multiplayer su PlayStation Store e Xbox Live. In questa versione dimostrativa è possibile giocare in modalità Damage Control oppure Capture-and-hold, dove i giocatori sono divisi in due squadre e combattono per conquistare 3 obiettivi

Microsoft: nuove indiscrezioni sul futuro degli Avatar e degli obiettivi sbloccabili
Contenuti Aggiuntivi Opinioni Varie

Microsoft: nuove indiscrezioni sul futuro degli Avatar e degli obiettivi sbloccabili

Nonostante l’incombente Xtival 09 porti a credere il contrario, in questi giorni Microsoft è al centro dell’interesse dei media per due gustose indiscrezioni che aleggiano serpentine nell’aria, al punto tale da aver calamitato su di sè l’attenzione di diverse (ed illustri) testate del settore. Partiamo allora dalla più importante. Stando ad un documento pubblicato dai