Peter Moore lascia Microsoft per EA



Fulmine a ciel sereno. Lo stravagante e carismatico Peter Moore, fino ad oggi vice presidente della divisione intrattenimento di Microsoft e impegnato, fra le altre cose, a rilasciare dichiarazioni taglienti su Sony o difendere la causa dell'HD-DVD (nonché insinuare presunte porchettate commesse dai sostenitori di Blu-Ray), ha inaspettatamente annunciato le sue dimissioni, e sarà sostituito dall'ex presidente di Electronic Arts Don Mattrick.
Moore resterà ancora ad ultimare il suo lavoro con Microsoft fino a tutto il mese di agosto, poi si trasferirà in California per iniziare un nuovo impiego come capo di EA Sports, la divisione sportiva del colosso Electronic Arts.

Subito sono arrivati dei commenti da parte di Sony, che si dice entusiasta di poter lavorare fianco a fianco con colui che fino a ieri veniva considerato il nemico numero uno. A parlare è direttamente Jack Tretton, presidente e CEO di Sony Computer Entertainment America:

«Auguriamo a Peter la miglior fortuna per il suo nuovo lavoro alla Electronic Arts, e non vediamo l'ora di lavorare con lui. Fra noi ed EA c'è un rapporto straordinario, e i loro titoli sportivi hanno sempre raccolto incredibili successi sulle nostre piattaforme. Sono sicuro che questo trend continuerà con Peter, che adesso è al comando».

Quale sarà il primo tatuaggio che Peter Moore esibirà in veste di capo di EA Sports? Lo scopriremo solo vivendo...

foto presa da 1Up

  • shares
  • Mail
55 commenti Aggiorna
Ordina: