Mass Effect 3: immagini e primi dettagli sui DLC finali “Reckoning” e “Citadel”

Per chiudere in bellezza la trilogia di Mass Effect dedicata al comandante Shepard, quei romanticoni di BioWare decidono di pizzicare le corde della nostaglia dei milioni di fan della saga attraverso un doppio contenuto aggiuntivo dedicato sia alla componente in singolo che a quella multiplayer di Mass Effect 3.


Per chiudere in bellezza la trilogia di Mass Effect dedicata al comandante Shepard, quei romanticoni di BioWare decidono di pizzicare le corde della nostaglia dei milioni di fan della saga attraverso un doppio contenuto aggiuntivo dedicato sia alla componente in singolo che a quella multiplayer di Mass Effect 3.

Il primo di essi, Reckoning, andrà infatti ad espandere in maniera completamente gratuita l’esperienza online della modalità Galassia in Guerra introducendo sette armi inedite (tra cui la mitragliatrice d’assalto Lancer, il fucile automatico Geth Spitfire e il fucile Venom), nuove mod (dallo scanner Geth alla Omni Blade per il Factotum utilizzato in combinazione con un fucile d’assalto) e nuove classi personaggio (tra cui il Raptor Turian femmina, il Mercenario Talon, l’Unità d’Infiltrazione dell’Alleanza e il Juggernaut Geth).

Mass Effect 3: Reckoning – galleria immagini

Mass Effect 3: Reckoning - galleria immagini
Mass Effect 3: Reckoning - galleria immagini
Mass Effect 3: Reckoning - galleria immagini

Mass Effect 3: Citadel – galleria immagini

Mass Effect 3: Citadel - galleria immagini
Mass Effect 3: Citadel - galleria immagini
Mass Effect 3: Citadel - galleria immagini

Con il DLC “Citadel”, invece, verranno riportate indietro le lancette dell’orologio virtuale della trama in singolo per consentire a Shepard, e a noi con lui, di vivere un’ultima avventura all’insegna dell’amarcord esplorando delle aree inedite della Cittadella per cercare di scardinare un complotto ordito contro il Consiglio da una misteriosa organizzazione. Una volta completata questa avventura secondaria si avrà inoltre la possibilità di giocare al Silver Coast Casino, di sfidare i gladiatori galattici dell’Armax Combat Arena e di arredare un appartamento nel quartiere più ricco della Cittadella: ci si potrà persino intrattenere con alcuni dei tanti personaggi incrociati durante gli eventi narrati nella trilogia, ivi compresi Urdnot Wrex e i possibili “partner stellari” sia di sesso maschile che femminile (con tutte le conseguenze “accessorie” che potete facilmente immaginare).

Mass Effect 3: Reckoning sarà disponibile a partire dal 26 febbraio su PC, PlayStation 3 e Xbox 360 e sarà completamente gratuito. Il DLC “Citadel”, invece, arriverà il 5 marzo sulle medesime piattaforme ma costerà 12,99€, 1200 Punti Microsoft o 1200 Punti BioWare.

Ti potrebbe interessare
Nuovi licenziamenti all’orizzonte in casa EA
Mercato Varie

Nuovi licenziamenti all’orizzonte in casa EA

Se le vendite non sembrano registrare alcuna flessione in negativo – anzi! – pare invece che le compagnie di maggiore spicco nell’ambito del settore stiano già avvertendo in qualche modo la crisi economica in corso. L’ultima voce riguarda un netto taglio di personale addirittura all’interno di Electronic Arts, che coinvolgerebbe ben 400 dipendenti tra quelli

[CES 2009] mostrato un “vero” Pip-Boy
Mercato Segnalazioni

[CES 2009] mostrato un “vero” Pip-Boy

Nelle profondità del CES 2009, Engadget ha scoperto il primo segno dell’olocausto nucleare preannunciato da Fallout 3: un prototipo di Pip-Boy 3000. In realtà questo schermo flessibile da 4 pollici creato da Universal Display Corporation non ha un nome, ma sappiamo benissimo come lo utilizzeremmo noi. Vedere la nostra salute, il nostro livello di radioattività,

Niente più Metroid per un po’ di tempo
Brevi First Person Shooter Varie

Niente più Metroid per un po’ di tempo

Siete fan della saga Metroid? Bene, godetevi il prossimo Metroid Prime 3: Corruption, perché la software house Retro Studios ha annunciato di voler prendere una pausa dalla sua serie più famosa e apprezzata. A dirlo è Mark Pacini, il direttore creativo. Resta da capire quanto sarà lunga questa pausa: immaginiamo che se Corruption venderà molto,

Il futuro dei videogame
Segnalazioni Varie

Il futuro dei videogame

Guardo sempre con un certo affetto gli articoli del passato sul “futuro” (che poi sarebbe il nostro presente). Sono particolarmente godibili le riviste di divulgazione scientifica americane alla popular mechanics pubblicate nel dopoguerra, con fantasiose elaborazioni sul futuro della tecnologia (da qualche parte esiste un blog completamente dedicato alla cosa, ma ho perso il link).