Gas Powered Games ha cancellato Wildman da Kickstarter

Gas Powered Games cancella Wildman da Kickstarter: il progetto almeno per il momento non verrà portato avanti.

Ringraziando per il supporto dato dai backer, Chris Taylor di Gas Powered Games ha annunciato la cancellazione di Wildman dalla piattaforma di crowdfunding, ponendo così la parola fine a una vicenda che nel corso delle ultime settimane aveva posto più di un interrogativo sul futuro dello stesso team di sviluppo, ridotto con alcuni licenziamenti dopo l’inizio della campagna per il nuovo gioco.

“A questo punto, per noi ha senso concentrare le nostre forze in altri modi per tenere Gas Powered Games in vita. Sfortunatamente, non possiamo divulgare ancora nulla in pubblico. Quando avremo notizie da condividere, le posteremo sul nostro sito. Se volete aggiornamenti, o volete continuare la discussione su Wildman e/o Kickstarter, per favore considerate l’iscrizione a forums.gaspowered.com.

Siamo profondamente grati a tutti coloro che hanno finanziato il progetto e Gas Powered Games. La vostra passione e duro lavoro ci ha messi nella posizione di poter scrivere un nuovo entusiasmante capitolo nella storia di GPG.”

Queste le parole pubblicate nel post di chiusura, all’interno del quale appare anche un video che vede appunto come protagonista Taylor. Nel corso del mese su Kickstarter, Wildman aveva raccolto appena 504.120$ della somma di 1.100.000$ richiesta da Gas Powered Games per realizzare il progetto, che a questo punto rimarrà quantomeno in standby in attesa di sapere quale sorte toccherà a Gas Powered Games.

La descrizione su Kickstarter parlava di Wildman come un mix tra gioco di ruolo d’azione e strategia in tempo reale, due generi in cui i ragazzi di Gas Powered Games sono particolarmente ferrati: si deve a loro infatti lo sviluppo di Total Annihlation, Demigod, Dungeon Siege e Supreme Commander.

Ti potrebbe interessare
Guitar Hero rockeggia sul Wii (e sul DS?)
Simulatore

Guitar Hero rockeggia sul Wii (e sul DS?)

Durante una conferenza stampa indetta per commentare i dati finanziari il CEO e presidente di Activision Mike Griffith ha confermato che Activision adotterà una tattica molto aggressiva in serbo per console di casa Nintendo, soprattuto in previsione dell’ulteriore aumento della base installata. E qui li cose si fanno interessanti visto che Griffith afferma che “Nell’anno