Firefall si prepara alla open beta, in estate lo shooter MMO aprirà i server al pubblico

Lo shooter open-world dei Red 5 Studios aprirà le porte a tutti i giocatori a partire dal 9 luglio. I più ansiosi però possono già comprare un posto nella beta, si parte da 20$.

FirefallNovità in arrivo per Firefall, ma non a breve termine: Red 5 Studios oggi annuncia la data dell'apertura dei server al pubblico, marchiando la chiusura della fase di beta privata a quella di beta pubblica aperta a tutti. La data annunciata non è vicinissima, ci sarà infatti da aspettare fino a estate inoltrata, 9 luglio per l'esattezza.

Gli studios promettono però anche nuovi aggiornamenti in arrivo prima di quella data, riservati ai pochi fortunati che hanno già accesso alla closed beta. Tra i contenuti in arrivo si parla di nuovi bonus e premi (City Power Levels), nuove aree esplorabili in quel di New Eden e altre novità sul fronte "crafting" e nelle progressioni del Battleframe.

Firefall nasce come gioco free-to-play, ma al momento include tre differenti "Founders Packages", che al costo di 20$ (Ensign), 50 (Lieutenant) e 100$ (Commander) garantiscono l'accesso alla fase di beta chiusa, ognuno con un differente quantitativo di contenuti a pagamento, compresi differenti quantitativi di "moneta virtuale", skin, "Tiki Mask Gifts", bonus XP permanenti, merchandise (per i livelli più alti c'è un cappellino di lana e un poster), prenotazioni per username e così via. Per tutte le informazioni sull'acquisto fate un salto sull'apposita pagina.

Come abbiamo già avuto modo di scrivere, Firefall porta la firma di Mark Kern, uno degli autori di World of Warcraft, uno gioco di cui è facile riconoscerne lo stile fatto di personaggi cartooneschi e ambientazioni coloratissime.

Lo sviluppo di Firefall per ora è limitato alla piattaforma PC, e come altri titoli free-to-play seguirà uno sviluppo constante che porterà nel gioco nuovi contenuti a cadenza più o meno regolare.

Firefall: gli sviluppatori aprono i server europei

A cura di Michele Galluzzi

Firefall: galleria immagini

I Red 5 Studios di Mark Kern (una delle menti dietro al progetto di World of Warcraft) riguadagnano la scena mediatica per informarci che nella prossima sessione di beta test di Firefall, pianificata per il 7 dicembre, i server europei approntati "in gran segreto" nelle scorse settimane entreranno a pieno regime e, di conseguenza, verranno aperti in via ufficiale per la gioia di tutti gli appassionati del loro sparatutto free-to-play sparsi per il Vecchio Continente.

L'atteso lancio dei server europei di Firefall avverrà in concomitanza con l'inizio di una nuova fase di stress test caratterizzata dallo stravolgimento dello status quo che ha contraddistinto fino ad oggi la vita virtuale dei partecipanti alla beta: il mondo di gioco verrà infatti sconvolto dall''invasione in massa dei Chosen (gli alieni umanoidi scesi sulla Terra per razziarne le ultime risorse energetiche), ma anche dalla presenza di nuove creature ciclopiche (su tutti, il gigantesco Baneclaw) e di diverse aree inedite da esplorare per fare incetta di minerali rari e di cristalli attraverso i Thumper, i satelliti-trivella richiamabili da qualsiasi giocatore e da difendere ad ogni costo con l'aiuto dei propri compagni di squadra o dei volenterosi guerrieri viandanti che vorranno darci una mano (dividendo con loro il bottino in caso di successo). Continua dopo la pausa.


Firefall: galleria immagini

Firefall: galleria immagini
Firefall: galleria immagini
Firefall: galleria immagini

Lo sviluppo di Firefall come MMO free-to-play in esclusiva su PC, differentemente da quanto annunciato in precedenza, non si produrrà in un lancio vero e proprio (come nel caso recente di PlanetSide 2) ma sarà "continuo" e si protrarrà nei prossimi mesi attraverso delle fasi cicliche di beta test a numero sempre meno "chiuso", come dimostra la disponibilità dei Red 5 a concedere chiavi d'accesso a coloro che si iscrivono al loro sito ufficiale.

  • shares
  • Mail