Le vendite di Blu-Ray registrano un incremento del 300%


In seguito all'ufficialità della "morte" del supporto Toshiba, meglio noto come HD-DVD, era lecito aspettarsi un incremento delle vendite di Blu-Ray, data anche la capillare diffusione di TV HD specie in USA. Eppure le attese sono anche state superate sotto certi aspetti.

Il formato Sony - su cui la compagnia nipponica ha fortemente puntato, modellando su di esso buona parte delle sue strategie - nella prima metà del 2008 ha generato introiti pari a 200 milioni di Dollari: il dato significativo consiste nel generosissimo incremento rispetto a un anno fa, quando registrava meno del 33% delle cifre attuali.

Ad avallare lo scenario in cui il Blu-Ray si diffonderà a macchia d'olio sono intervenuti Mike Dunn della 20th Century Fox Home Entertainment, dichiarando di attendersi un ulteriore incremento (per singolo titolo) entro la fine dell'anno, e Lori MacPherson, general manager per la Walt Disney Studios Home Entertainment, la quale ritiene molto competitivo l'attuale prezzo del Blu-Ray considerata anche l'ovvia possibilità di poterlo rivedere quante volte si vuole.

Insomma, nonostante tali considerazioni siano per lo più circoscritte (almeno in questo caso) al suolo statunitense, le previsioni riguardo il formato Sony risultano davvero incoraggianti: con i costi di produzione in calo e (come accennavo in apertura) la massiccia diffusione di TV HD, il Blu-Ray potrebbe definitivamente prendere il posto del buon vecchio DVD entro il 2012. Staremo a vedere.

via | PSU

  • shares
  • Mail
75 commenti Aggiorna
Ordina: