[TGS 2011] Ni No Kuni: la world-map in un nuovo filmato

Nuovi scampoli di gameplay di Ni No Kuni dal Tokyo Game Show

Ni No Kuni è a un passo dall’approdo su PlayStation 3 in Giappone. Non farsi trovare all’appuntamento con il Tokyo Game Show di quest’anno, quindi, sarebbe stato impensabile ancorché poco opportuno. Ecco allora giungerci, fresco di ripresa, un filmato catturato nei pressi dell’apposito stand, mostrante alcune interessanti sequenze di gioco che toccano più fasi.

Su tutte, inutile dirlo, prevale quella relativa all’esplorazione nella world-map, componente che tanto ha fatto discutere in relazione alla sua mancanza in titoli come Final Fantasy XIII. Nel titolo targato Level-5 ci sarà, invece, e pare che per esplorarla avremo bisogno anche di un vascello per solcare i mari. Ciò nonostante, non mancano pure i combattimenti, aspetto che avevamo già potuto osservare in precedenza. L’uscita in Giappone è prevista per il 17 novembre. Quanto all’Occidente, ancora tutto tace.

Ti potrebbe interessare
South Park: The Stick of Truth torna a mostrarsi in foto
Pc Ps3 RPG

South Park: The Stick of Truth torna a mostrarsi in foto

South Park: The Stick of Truth – dopo aver incantato gli spettatori dell’E3 2012 e i giudici dei Game Critics Awards, i ragazzi di Obsidian Entertainment tornano a mostrarci delle nuove immagini di gioco della prossima epopea videoludica dedicata alla serie di Matt Stone e Trey Parker

Burnout Paradise supporta Barack Obama
Brevi Guida Pc

Burnout Paradise supporta Barack Obama

Questa voce di corridoio di alcuni giorni fa ha avuto conferma da Electronic Arts stessa. E’ infatti possibile notare per le strade di Paradise City (se collegati ad internet) diversi cartelloni pubblicitari riportanti uno dei siti elettorali che supportano il candidato di colore Barack Obama per le elezioni presidenziali americane.Interpellata sulla vicenda, EA ha confermato

Atari ancora in perdita
Varie

Atari ancora in perdita

Dopo i non confortanti risultati finanziari relativi al primo quarto dell’anno in corso e la cessazione della produzione di giochi in USA, arrivano i dati relativi al secondo periodo dell’anno fiscale, che vedono ancora in perdita Atari per un totale di 7,7 milioni di dollari.Il momento non è certamente dei più rosei per la compagnia,