Yoshiki Okamoto: gli sviluppatori occidentali sono molto più avanti dei giapponesi



«I giochi occidentali sono molto più avanzati di quelli giapponesi». A parlare è Yoshiki Okamoto, sviluppatore per la software house Game Republic (Folklore, Genji), piuttosto pessimista riguardo la situazione dei giochi creati nella terra del sol levante.

«Abbiamo ancora poco tempo se vogliamo recuperare. Durante l'era del NES, i videogiochi giapponesi rappresentavano il 70% del mercato. Adesso siamo a 15 o 20%. I giochi occidentali sono più avanzati. Per giochi come GTA IV, quella gente investe qualcosa come 5 o 10 anni di tempo. Anche se pensassimo di cominciare a lavorare sin da adesso per raggiungerli, loro continuerebbero comunque a fare progressi. Anche non gettando la spugna, è semplicemente impossibile raggiungere i loro standard nel tempo di una sola vita»

Mesi fa erano state fatte dichiarazioni molto simili anche da Akira Yamaoka, guru delle musiche videoludiche.

via | Kotaku

  • shares
  • Mail
57 commenti Aggiorna
Ordina: