Microsoft: nuove proprietà intellettuali in barba alla crisi

La crisi tocca Microsoft nel portafogli ma non nell'animo: il vice presidente Chris Lewis ha dichiarato che la creazione di nuove proprietà intellettuali non si fermerà.

«Nel futuro prossimo tutte le compagnie grandi e mature continueranno lo sviluppo di emozionanti proprietà intellettuali. Lavorare dove si sa già di essere forti non ci può assicurare la crescita futura della quale siamo affamati»

Aspettiamoci dunque di vedere almeno una novità nei prossimi mesi, sperando che non si tratti di una simulazione di cassa integrazione o di licenziamenti di massa (magari degli stessi dipendenti Microsoft che hanno perso il posto).

via | Games Industry

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: