“Più Resident Evil su Wii”, parola di Masachika Kawata

Masachika Kawata, produttore di Resident Evil 5, ha dichiarato sulle pagine di Eurogamer che vorrebbe vedere più titoli della serie Resident Evil su Nintendo Wii. «Personalmente mi piacerebbe creare qualcosa della famiglia Resident Evil su Wii. Al momento non so di preciso cosa, perché lavorare su Resident Evil 5 è stato molto duro per il



Masachika Kawata, produttore di Resident Evil 5, ha dichiarato sulle pagine di Eurogamer che vorrebbe vedere più titoli della serie Resident Evil su Nintendo Wii.

«Personalmente mi piacerebbe creare qualcosa della famiglia Resident Evil su Wii. Al momento non so di preciso cosa, perché lavorare su Resident Evil 5 è stato molto duro per il team»

Forse Kawata non sa che sulla console Nintendo è già uscito un gioco che riesce a spaventare e far inorridire tutti: Wii Music. Nel frattempo “accontentiamoci” di Resident Evil 5, che arriverà il 13 marzo su PlayStation 3 e Xbox 360.

Ti potrebbe interessare
Dante’s Inferno in un nuovo trailer
Action Pc Ps3

Dante’s Inferno in un nuovo trailer

Direttamente dal quarto cerchio ecco che i PR di Electronic Arts ci hanno inviato un nuovo trailer di Dante’s Inferno, dove stavolta è possibile vedere una sequenza in computer grafica che dovrebbe ricalcare quanto troveremo nel gioco vero e proprio. Ricordiamo che Dante’s Inferno sarà un gioco d’azione in terza persona ispirato alla Divina Commedia

Def Jam: Icon
Action Ps3 Xbox 360

Def Jam: Icon

Non sono un fan sfegatato della serie, ma ammetto di aver fatto diverse partite al primo episodio, all’epoca. Comunque il nuovo capitolo di Def Jam sembra abbastanza differente dai suoi predecessori, e aggiungerebbe un elemento ‘lifestyle’ al gameplay. Più cultura hip-hop e vita di strada, insomma, e un elemento abbastanza curioso: si combatterà a ritmo

Moblogging dai mondi virtuali
MMO Online Pc

Moblogging dai mondi virtuali

Per il momento, é solo un’idea lanciata da Make. La possibilità di aggregare screenshot direttamente dal client di un MMORPG sarebbe una vera e propria rivoluzione. Difficile capire se una cosa del genere avrebbe successo. Gli hardcore gamers, si sa, sono sempre diffidenti verso ciò che é rivoluzionario. Ma se faccesse breccia nei loro cuori,