QR code per la pagina originale

PlayStation Vita 2000: da OLED a LCD, ecco le motivazioni del “downgrade”

Per il CEO di Sony Entertainment Inc il passaggio da OLED a LCD non porterà a una riduzione sostanziale della qualità.

,

Aggiornamento del 12 settembre a cura di Luca.

Come già sappiamo da lunedì scorso la nuova PlayStation Vita 2000 aggiorna il package della console portatile in un formato più snello e con uno schermo basato su un pannello meno evoluto. Sony ha spiegato inizialmente che il passaggio è stato necessario per rendere possibile la riduzione dello spessore.

Per Andrew House, amministratore delegato di Sony Entertainment Inc, la ragione è che il gap qualitativo tra i pannelli LCD moderni e quelli OLED si è ridotto al punto tale che la qualità dell’immagine è comparabile:

“La ragione principale è che i pannelli LCD ora sono capaci di una resa qualitativa al livello dei pannelli OLED”.

House non ha tutti i torti, perchè anche nel mercato mobile le tecnologie meno esotiche hanno ridotto di molto quel gap qualitativo, ma è difficile immaginare che le ragioni di questo apparente “downgrade” non siano anche economiche.

LCD infatti costa meno, è più facile da produrre (la resa in fabbrica è migliore) e sopratutto da assemblare, visto che non richiede quei complicati passaggi di fissaggio alla periferiche e allo strato touch, che complicava e alzava anche i costi di riparazione.

Per capire veramente se il passaggio da OLED a LCD non avrà un impatto così negativo sulla qualità non ci resta che aspettare l’uscita della console in Giappone (per ora l’unico territorio coperto al lancio), visto che per il momento gli scatti delle due versioni non ci aiutano a chiarire le reali differenze.

Ecco una foto dei due schermi immortalata su Twitter. Voi quale preferite?

PS Vita 2000: schermi a confronto

Via | Kotaku | TechOn

PlayStation Vita 2000 rimarrà confinata al mercato giapponese, Sony conferma

Aggiornamento dell’11 settembre 2013 a cura di Luca

PlayStation Vita 2000

Lunedì scorso Sony ha annunciando una PlayStation Vita più sottile e più leggera, comunicando però il prezzo e la data d’arrivo per il solo mercato giapponese. PlayStation Vita 2000 (o volendo PlayStation Vita PCH-2000, se preferite il nome esteso) arriverà in Giappone a partire dal 10 ottobre, ma sembra che almeno per un bel po’ sarà l’unico territorio in cui sarà possibile acquistarne una.

L’ipotesi era nell’aria, ma oggi un addetto di Sony ha confermato ad IGN che per il momento non c’è alcun piano per un lancio in Europa, in Nord-America o in nessun altro territorio. Il delegato dichiara che “Sony sta considerando ogni opportunità”, ma che per ora la compagnia “non ha nulla da annunciare per il territorio gestito da Sony Computer Entertainment America”.

Oltre all’annuncio della PS Vita “slim”, pochi giorni fa Sony ha sorpreso tutti lanciando anche PlayStation Vita TV, una versione da salotto della console che diventa “l’hardware PlayStation più piccolo di sempre”. La console supporta i vecchi giochi PSone e PSP, mentre come controller potrà essere usato un DualShock 3 in wireless. Così come per la PS Vita non è stato ancora menzionato nè un prezzo nè una data d’arrivo al di fuori del mercato giapponese.

Foto: DualShockers

Via | IGN

Sony lancia PlayStation Vita 2000: più sottile, leggera e senza OLED

Sony PlayStation Vita 2000

Sony ha appena annunciato PlayStation Vita 2000, un aggiornamento che rende la console portatile un po’ meno scomoda da portare in tasca grazie a una riduzione su peso e spessore pari al 15% e 20%. Questa nuova iterazione segna anche un aumento dell’autonomia, che ora cresce di un ora e arriva a 6 ore di funzionamento continuato lontano dalla presa.

E’ una PS Vita migliore? Sì e no, perchè questi miglioramenti sono stati messi in pratica a discapito della qualità dello schermo, che passa dall’ottima tecnologia OLED a un più ordinario LCD (sicuramente IPS). L’altra novità è sul fronte dello storage: ora la console integra 1GB di storage, espandibile fino a 64GB grazie a una nuova scheda di memoria più capiente creata appositamente per PS Vita.

Sony PlayStation Vita 2000
Sony PlayStation Vita 2000
Sony PlayStation Vita 2000
Sony PlayStation Vita 2000
Sony PlayStation Vita 2000

Nessuna menzione su eventuali aggiornamenti del system-on-chip, che potrebbe però essere stato rinnovato con una versione miniaturizzata e più efficiente dello stesso ARM Cortex-A9 MPCore incluso nella generazione precedente (che peserebbe sull’autonomia ben più di quello del passaggio da OLED a LCD).

I colori tra cui scegliere saranno ancora una volta sei: bianco, celeste, giallo, rosa, grigio e nero. PlayStation Vita 2000 debutterà debutterà nei negozi il 10 ottobre, ma per ora solo sul mercato giapponese. Un’esclusiva che però difficilmente basterà a tirar su gli animi dei gamer nipponici, che dovranno fare i conti con un’inaspettato debutto tardivo della PlayStation 4, che come annunciato poco fa debutterà nel loro paese solo il 24 febbraio. Tardissimo.

PlayStation Vita 2000 costerà in Giappone 19,929 Yen, l’esatto equivalente del prezzo in dollari che si paga ora per la versione standard.

Via | Impress