Horizon: Zero Dawn - nuovi chiarimenti dagli sviluppatori sull'assenza del multiplayer

Il titolo di esordio della nuova IP di Guerrilla Games si focalizzerà sull'esperienza singleplayer

Ai microfoni di IGN Latino America, il produttore esecutivo di Guerrilla Games Mark Norris ha ribadito l'assenza di modalità multiplayer in Horizon: Zero Dawn giustificando tale mancanza come necessaria per dare modo al team di sviluppo di concentrarsi sulla componente singleplayer e sulle dinamiche free roaming di questo ambizioso action a mondo aperto votato all'esplorazione.


    "Stiamo dando forma a una nuova IP ed erano più di 10 anni che non facevamo una cosa simile, dobbiamo concentrarci sugli aspetti principali della storia e delle meccaniche di gioco della campagna singleplayer per garantire che il progetto prenda la giusta direzione.

    Horizon: Zero Dawn è un action-RPG saldamente ancorato a un'esperienza singleplayer. Da questo punto di vista ci sono molte similitudini con titoli come The Witcher 3. Sappiamo che farebbe piacere a tutti affrontare delle sfide multiplayer ed è un aspetto che potremmo prendere in considerazione per il futuro del franchise, ma adesso vogliamo concentrarci sulla storia della guerriera Aloy e sulla costruzione del mondo sci-fi che avrete modo di esplorare nel corso della campagna principale."


A questo punto non ci resta che ricordarvi che Horizon: Zero Dawn sarà disponibile nel corso del 2016 in esclusiva assoluta su PlayStation 4.

via | IGN Latino America

Horizon: Zero Dawn - confermata l'assenza di modalità multiplayer competitive

Articolo originario del 10 luglio 2015 - a cura di Michele Galluzzi

Horizon Zero Dawn (4)

I colleghi di GamesRadar hanno potuto scambiare quattro chiacchiere con gli autori di Horizon: Zero Dawn, gli sviluppatori olandesi di Guerrilla Games, per approfondire la questione relativa alle "caratteristiche social" di questo promettente action sandbox ambientato in un mondo post-apocalittico dominato dai dinosauri robot.

Stando alle informazioni raccolte dai ragazzi di GamesRadar, il cuore pulsante dell'esperienza di gioco di Horizon: Zero Dawn sarà costituito dalla componente singleplayer. L'avventura che dovremo vivere nei panni della giovane cacciatrice Aloy, di conseguenza, sarà l'unico perno attorno al quale graviteranno tutte le modalità e le sfide studiate dai padri della serie di Killzone.

Pur senza avere alcuna modalità multigiocatore propriamente detta, il titolo avrà comunque delle funzioni "social" non meglio specificate: la natura aperta delle ambientazioni e la completa libertà offerta all'utente nella scelta delle missioni da intraprendere e delle abilità da potenziare ci inducono inevitabilmente a guardare a delle classifiche online non troppo dissimili da quelle legate alle sfide affrontate di recente, e sempre in singleplayer, nell'universo oscuro di Batman Arkham Knight.

Maggiori informazioni su Horizon: Zero Dawn le avremo certamente nel corso delle prossime manifestazioni di settore, dato che il titolo, come ben saprà chi ha seguito la conferenza E3 di Sony, approderà su PlayStation 4 nel 2016 inoltrato.

via | GamesRadar

Horizon Zero Dawn (2)

  • shares
  • Mail