David Cage, boss di Quantic Dream: "I sequel uccidono la creatività"

David Cage

Soffrite nel vedere sequel e sequel uno uguale all'altro, anno dopo anno? Sappiate che il boss di Quantic Dream, David Cage, è con voi. Ma a suo giudizio, la colpa è anche un po' di chi gioca:

"Se t'interessa l'innovazione e credi che i giochi possano essere altro rispetto agli shooter, allora realizzi che i sequel uccidono creatività e innovazione.

Molte persone vogliono sempre lo stesso, e se è quello che gli offri lo comprano con gioia. Il risultato è molto semplice. I giocatori investono denaro in publisher ai quali non interessa l'innovazione."

Queste le sue parole in un'intervista rilasciata a OPM UK.

Sempre lo stesso gioco, anno dopo anno, Natale dopo Natale, e tutti via felici. Tranne naturalmente quelli di Quantic Dream:

"Noi non diamo alle persone quello che si aspettano. Vogliamo dare loro qualcosa che vogliono prima che si accorgano di volerlo."

Non è la prima volta, del resto, che Cage si scaglia contro la mancanza di nuove idee nell'industria videoludica: a luglio aveva parlato di concreta possibilità di morte a causa dell'assenza d'innovazione nei giochi, portando Journey come esempio riuscito.

Il prossimo progetto di Quantic Dream, Beyond: Two Souls, promette naturalmente di mantenere fede a tali parole: uscita prevista nel 2013, in esclusiva su PlayStation 3.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: