Half-Life 2: il mod “Dear Eshter” verrà commercializzato in versione HD

Dear Eshter, un apprezzatissimo gioco indie creato con il motore Source e molti componenti di Half-Life 2, verrà migliorato nella grafica e commercializzato da Indie Fund. Sviluppato nel 2008 da Dan Pinchbeck, studente della University of Portsmouth, Dear Eshter viene definito dallo stesso autore come una “storia di fantasmi interattiva”. Per l’opera di potenziamento grafico


Dear Eshter, un apprezzatissimo gioco indie creato con il motore Source e molti componenti di Half-Life 2, verrà migliorato nella grafica e commercializzato da Indie Fund.

Sviluppato nel 2008 da Dan Pinchbeck, studente della University of Portsmouth, Dear Eshter viene definito dallo stesso autore come una “storia di fantasmi interattiva”. Per l’opera di potenziamento grafico Indie Fund ha messo al lavoro Robert Briscoe, artista che ha lavorato in Mirror’s Edge. Nell’annuncio ufficiale Indie Fund spiega perché è stato scelto questo gioco:

«È un lavoro unico di un artista videoludico di cui vogliamo vedere altro lavoro in futuro. È un mod diventato poi gioco indie, qualcosa che di solito non riceve fondi da un publisher tradizionale, neanche in caso sia un’esperienza di gioco più standard»

Chi volesse saperne di più su Dear Esther può consultare il sito BeefJack.com, che fornisce numerose informazioni.

via | Kotaku

Ti potrebbe interessare
Yu Suzuki: incarico di nuovo ridimensionato da Sega
Varie

Yu Suzuki: incarico di nuovo ridimensionato da Sega

Il rapporto fra il leggendario game designer Yu Suzuki e Sega si fa sempre più difficile: l’azienda lo ha rimosso dalla carica di direttore creativo e ne ha quindi diminuito pesantemente l’importanza. Non è chiaro se ciò sia avvenuto su precisa richiesta di Suzuki. Il creatore di pietre miliari come OutRun, Virtua Fighter e Shenmue

Dynasty Warriors 6 – Il Trailer
Senza categoria

Dynasty Warriors 6 – Il Trailer

Ognuno ha una sua passione inconfessabile. Tipo, io non nego di aver giocato praticamente ogni capitolo di Dynasty Warriors dalla sua comparsa su Ps2, nonostante l’incapacità della serie di evolvere dall’originale idea. Oddio, mi sa che l’ho un po’ confessata questa passione. Non riesco[…]