Ubisoft: "l'industria videoludica è in calo perché non sono ancora uscite le nuove console"


Sostenendo l'esatto contrario di THQ, che vede l'avvento di nuove console come una potenziale disgrazia, il CEO di Ubisoft Yves Guillemot dichiara che uno dei problemi principali dell'industria videoludica è il fatto che ancora non sia arrivata sul mercato la prossima generazione di sistemi.

«Se guardiamo alla storia dell'industria possiamo vedere come ci siano momenti in cui è giusto introdurre nuovi IP e altri in cui è più difficile farlo. In questo momento del ciclo vitale delle console è possibile fare nuovi IP, ma sarà più efficace quando nuove console arriveranno sul mercato. È quello il momento in cui i consumatori sono più propensi a provare nuove cose. Con la maturazione delle console sono i marchi già affermati che prendono la maggior parte delle vendite»

E continua:

«Come industria abbiamo bisogno di innovazione. Kinect, Move, 3DS, NGP – tutte queste cose aiuteranno. Sì, gli accessori e le console portatili sono cosa buona, ma credo che sarebbe grandioso per l'industria sfruttare l'avanzamento tecnologico. I processori sono sempre più potenti, le schede grafiche sono migliorate, e ci sono tante tecnologie che ci aiuterebbero a offrire un'esperienza migliore e far crescere l'industria. Ed è anche per questo che l'industria è in un momento di recessione. I consumatori amano i formati attuali, ma alla fine di un ciclo non c'è abbastanza creatività per accendere la scintilla del business»

Secondo voci di corridoio, Wii 2 potrebbe essere annunciato al prossimo E3, Microsoft dovrebbe far uscire il successore di Xbox 360 nel 2015 mentre di Sony PlayStation 4 si sa ancora poco o nulla.

via | MCV

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: