EA DICE: "rendere annuali le uscite di Battlefield ucciderebbe la serie"


Come a voler scoccare una frecciata velenosa ai rivali di Activision, che sfornano i Call of Duty con cadenza annuale ormai da diverso tempo, EA DICE ci tiene a chiarire che non percorrerà mai la stessa strada. Dalle pagine di Gamerzines, il produttore di Battlefield 3 Patrick Bach spiega così:

«Se dovessimo pubblicare un altro grossi titolo di Battlefield l'anno prossimo, significherebbe che avremmo meno di un anno di tempo per crearlo, e ciò vorrebbe dire che dovremmo avere un altro studio che ce lo sviluppa, che significherebbe non avere il sigillo di approvazione DICE, che significherebbe far pubblicare loro una copia del gioco che abbiamo già fatto noi»

E continua, introducendo anche l'argomento DLC:

«EA non ci costringerà mai a pubblicare un gioco all'anno. Credo che ciò diluirebbe la visione della serie, e alla fine la ucciderebbe. [...] Abbiamo notato con Bad Company 2 che se si dedica sufficiente tempo per fare un'espansione come Vietnam, viene fuori abbastanza contenuto per rendere il gioco nuovo e fresco. Non è solo un pacchetto di mappe, ha nuove armi e veicoli. Penso che questa sia una maniera più salutare di espandere l'esperienza di gioco. Non è un nuovo gioco ma una variazione del vecchio gioco, e credo che sia un modo migliore di guardare alla serie, piuttosto che cercare solamente di spremerne fuori ogni singolo euro»

Battlefield 3 è atteso per il 28 ottobre su Xbox 360, PlayStation 3 e PC.

  • shares
  • Mail
28 commenti Aggiorna
Ordina: