Deadly Premonition: "SWERY" ci parla di un possibile seguito e non solo

Hidetaka "SWERY" Suehiro, mente alle spalle di uno dei titoli più controversi della generazione in corso, torna su quel titolo che ha spaccato in due (o più parti) critica e pubblico. Ovviamente l'allusione è a Deadly Premonition, progetto piuttosto ambizioso, non privo di spunti decisamente interessanti, ma al tempo stesso portatore di palesi magagne tecniche.

Ma quel che più conta al momento, è che il buon Suehiro abbia avallato l'ipotesi di un sequel, seppure al momento il tutto sia ancora in aria. La sua intenzione era quella di operare una sorta di reboot, dimenticando del tutto il primo capitolo e creando qualcosa di affine ma totalmente nuovo. SWERY porta l'esempio dello Spider-Man cinematografico. Esiste quello di Sam Raimi e, da qualche mese, pure il nuovo The Amazing Spider-Man. Due progetti distinti e separati, ma basati sul medesimo universo.

Tuttavia il produttore pare non essere d'accordo, asserendo che in troppi siano affezionati all'agente York (protagonista di Deadly Premonition). Incassato il colpo, visto che a noi l'idea di una "nuova partenza" non ci sarebbe dispiaciuta affatto, si passa all'argomento Director's Cut (via Eurogamer).

Sì perché, come già segnalato in passato, Access Games parrebbe essere attualmente a lavoro su una versione "riveduta e corretta" di Deadly Premonition. Quali sono i punti su cui si sta intervenendo? SWERY non si sbottona, ma afferma che si tratta di "roba che ha a che fare con grafica e gameplay". Guarda caso proprio gli aspetti su cui c'è più da lavorare pensando a questo particolare titolo, di diritto divenuto un cult.

  • shares
  • Mail