David Cage: "Quantic Dream ha già una tecnologia superiore a quella di L.A. Noire"


David Cage, creatore di Heavy Rain, si è espresso sul futuro della grafica dei videogiochi sostenendo che entro sei anni sarà possibile arrivare al vero fotorealismo, e dichiarandosi poco convinto della tecnologia di cattura e animazione facciale MotionScan utilizzata nell'imminente L.A. Noire, che pure ha tanto stupito addetti ai lavori e giocatori:

«Che dire di L.A. Noire? Credo che per adesso sia una soluzione interessante al problema. Ma è anche un'interessante strada senza sbocco. È così che la penso. La loro tecnica è incredibilmente costosa e non riusciranno mai a riprendere corpo e volto allo stesso tempo»

Spiega poi come Quantic Dream sia già nella giusta direzione per offrire una tecnologia più avanzata:

«I nostri prossimi giochi saranno girati con performance capture. Vediamo una differenza enorme nel riprendere volto e corpo separatamente e riprenderli allo stesso tempo. Improvvisamente ci si rende conto che la recitazione è consistente. Non vi potete immaginare quanto quello che dite sia correlato a quello che fa il vostro corpo. Chi usa MotionScan non potrà mai farlo. [...] Credo sinceramente che L.A. Noire sia buono, ma non credo che [i Team Bondi] possano andare molto più distante di dove sono già. Con la tecnologia che usiamo noi, possiamo migliorare di molto, e speriamo di mostrarvi molto presto i livelli che abbiamo raggiunto»

E conclude:

«Abbiamo fatto progressi significativi da quando è uscito Heavy Rain e continueremo ancora finché non raggiungeremo la qualità del film Avatar. Sarà probabilmente tra tre, quattro o cinque anni. Forse ci vorrà una nuova piattaforma hardware, ma se guardate dove è arrivata la grafica real-time adesso, probabilmente è meglio della CG di cinque o sei anni fa. Si può dire che fra CG e real time c'è un gap di cinque anni»

via | CVG

  • shares
  • Mail
50 commenti Aggiorna
Ordina: