State of Decay e i falli nascosti

Membri maschili in giro per le schermate di State of Decay, ma non visibili nella versione originale.

Se nel 2013 avete giocato a State of Decay, sappiate che avete guardato per ore e ore dei membri maschili nascosti all’interno delle schermate del gioco, senza praticamente accorgervene. A rivelarlo è stato lo stesso team di sviluppo Undead Labs, accortosi della curiosa cosa nel lavorare alla nuova State of Decay: Year One Survival Edition, destinata ad arrivare quest’anno con grafica a 1080p.

Proprio quest’ultimo aspetto della lavorazione sarebbe stato cruciale, perché occupandosi delle immagini in alta definizione gli sviluppatori avrebbero scoperto un’abbondanza di falli nascosti nelle schermate di sfondo, piazzati lì per non si sa quale motivo da un collaboratore esterno che si era occupato di questo aspetto grafico.

Se la versione originale aveva una risoluzione abbastanza bassa da non far accorgere chi la giocava della scomoda presenza, con i 1080p tutto è cambiato: mentre Undead Labs lavorerà naturalmente per cancellare tutti i riferimenti sessuali dal gioco, sulla questione ha dovuto fare il suo intervento anche Microsoft.

“Undead Labs non era al corrente delle texture in questione finché non hanno iniziato il processo di esportazione delle texture per la State of Decay: Year-One Survival Edition, esse non sono visibili nella versione originale di State of Decay. Undead Labs non lavora più con il collaboratore in persona, e questo materiale non sarà presente nella State of Decay: Year-One Survival Edition.”

In modo curioso, le texture in questione sarebbero dovute apparire anche nella versione PC, anch’essa aggiornata nella grafica, dove però nessuno sembra aver notato falli in giro per lo schermo. Mistero.

Via | Gameinformer.com

Ti potrebbe interessare
Batman: Arkham City – immagini dal trailer dei VGA 2010
Action Pc Ps3

Batman: Arkham City – immagini dal trailer dei VGA 2010

Dopo essersi gustati il trailer di Batman: Arkham City mostratoci di recente ai VGA 2010, i curatori del fansite dell’atteso action targato Rocksteady Studios non hanno perso tempo e si sono prodotti nella serie di immagini che arricchiscono la galleria sottostante.Come spiegatoci in questi mesi dagli sviluppatori della sussidiaria britannica di Warner Bros., il titolo

Burnout Paradise: le “Legendary Cars” in video
Brevi Contenuti Aggiuntivi Guida

Burnout Paradise: le “Legendary Cars” in video

Essì ragazzi, l’indecisione è una brutta bestia: che fare se si ha la possibilità di aggiornare il parco auto di Burnout Paradise con una serie di veicoli che hanno fatto la storia della cinematografia e della TV americana? Comprarle tutte o una sola? Senza chiedere un’ovvia risposta a Criterion, ci affidiamo al rigore scientifico di