BioShock: Rapture ricreata da un appassionato con i mattoncini LEGO

BioShock: un “artista del mattoncino colorato” ricrea con i LEGO la città sottomarina di Rapture


Seguendo Andrew Ryan nel suo folle progetto di costruire una città sottomarina libera dalla violenza e dalla crudeltà dell’uomo moderno, l’artista del mattoncino colorato conosciuto come Imagine Rigney si è presentato al Brickworld 2011 di Chicago con una straordinaria rivisitazione della città di Rapture.

Realizzata con migliaia di mattoncini LEGO e impreziosita con diversi miniposter in squisita Art Déco presi di peso dall’universo videoludico di BioShock, la città utopica di Ryan reinterpretata da Rigney è straordinariamente fedele all’originale e mostra i varri corridoi di collegamento tra i vari grattacieli sottomarini, gli interni con gli arredi e la caratteristica pavimentazione, alcuni personaggi principali del primo capitolo e persino il luogo dell’incidente aereo (compreso di faro e di relitto in fiamme) che darà il via all’avventura di Jack.

Subito dopo la pausa, le splendide immagini della Rapture ricreata in mattoncini da Imagine Rigney.

via | blog ufficiale Irrational Games (ex 2K Boston/2K Australia, casa di sviluppo del primo BioShock)

BioShock: LEGO Rapture di Imagine Rigney

BioShock: LEGO Rapture di Imagine Rigney
BioShock: LEGO Rapture di Imagine Rigney
BioShock: LEGO Rapture di Imagine Rigney
BioShock: LEGO Rapture di Imagine Rigney

BioShock: LEGO Rapture di Imagine Rigney
BioShock: LEGO Rapture di Imagine Rigney
BioShock: LEGO Rapture di Imagine Rigney
BioShock: LEGO Rapture di Imagine Rigney
BioShock: LEGO Rapture di Imagine Rigney

Ti potrebbe interessare
Halo: Reach – nuovi indizi sullo sviluppo dei primi contenuti aggiuntivi
Contenuti Aggiuntivi Curiosità First Person Shooter

Halo: Reach – nuovi indizi sullo sviluppo dei primi contenuti aggiuntivi

Nell’ormai classico appuntamento tenuto settimanalmente dai ragazzi di Bungie attraverso le pagine del sito ufficiale di Halo: Reach, nell’illustrare agli utenti il metodo corretto per installare su disco rigido il loro capolavoro fantascientifico hanno utilizzato inavvertitamente una versione interna che, come potete ammirare nell’immagine che campeggia ad inizio articolo, mostra un livello massimo di 1250