Itagaki critica Bayonetta e parla del suo nuovo progetto



Dalle pagine di 1UP il carismatico Tomonobu Itagaki, ex leader del Team Ninja e ora boss dello studio indipendente Tokyo Vikings, ha criticato Hideki Kamiya di Platinum Games per la poca originalità di Bayonetta.

«Se io avessi fatto un gioco del tutto simile ad un altro che ho creato nell'azienda che ho poi abbandonato, la gente direbbe 'che razza di idiota, non sa fare nient'altro?'. Bene, questa è la stessa opinione che ho per, uh, quel gioco Bayo-qualcosa»

Itagaki si riferisce al fatto che Kamiya è uno dei creatori della serie Devil May Cry che poi ha lasciato Capcom per sviluppare Bayonetta (gioco d'azione molto simile a DMC nelle meccaniche) con i Platinum Games.

Continua dopo la pausa.

Itagaki continua poi parlando delle critiche che negli anni gli sono state rivolte a causa dell'utilizzo nei giochi di donne ultra-sexy, da lui sdoganate con Dead or Alive: «Potrei dire 'che c'è di male nell'essere sexy', ma devo ammettere che sono mi sono piuttosto seccato di questa storia. Recentemente un sacco di gente sta inserendo nei giochi donne sexy, sono contento che lo facciano loro al posto mio [ride]».

Ma quando poi gli viene chiesto se quindi nella sua prossima produzione non ci sarà spazio per bombe sexy, risponde seccamente all'intervistatore: «Non essere stupido».

Infine, qualche parola sul suo futuro progetto: «Il mio prossimo gioco sarà l'ultimo che faccio da sviluppatore, quindi mi prenderò tutto il tempo necessario perché sia eccezionale. Mi piacerebbe fare un gioco di guerra, forse ambientato nella seconda guerra mondiale».

  • shares
  • Mail
72 commenti Aggiorna
Ordina: