Dragon Ball Raging Blast: anteprima del picchiaduro Dragon Ball nextgen

Dragon Ball Raging Blast: anteprima

Invitati da Atari alla presentazione dei nuovi titoli Namco-Bandai (forte della recente acquisizione della licenza dei titoli Dragonball), abbiamo effettuato una breve prova con Dragonball Raging Blast, nuovo titolo che ci mette nei panni degli eroi della famosa serie di fumetti.

Provato su PS3 ma previsto per l'uscita (a Novembre 2009) anche su Xbox 360, DbRB è il primo picchiaduro di dragonball sviluppato per la nextgen e si avvantaggia di stage 3D distruttibili e framerate a 60 fps.

Il titolo girava su un TV Full HD e, nonostante la compatibilità con le alte risoluzioni, la grafica non ci è sembrata nulla di eccezionale, anche se la caratterizzazione è fedele e il tratto piacevole.




Dragon Ball Raging Blast: anteprima
Dragon Ball Raging Blast: anteprima
Dragon Ball Raging Blast: anteprima
Dragon Ball Raging Blast: anteprima

Certo, il titolo è ancora in lavorazione, ma sicuramente il primo impatto non ci ha dato l'impressione di un gioco nextgen. Detto questo ci sta un bel "chissene", visto che chi gioca a Dragonball non cerca il dettaglio del brufolo di Goku ma vuole sparare onde energetiche (ben riprodotte con buoni effetti di luce) e fracassare di pugni l'avversario.

Poi quando con il teletrasporto riesci ad arrivare alle spalle di Cell e sparargli un onda energetica a sorpresa la goduria è massima! Goduria a parte, però, questo è indice di una scarsa reattività di alcuni personaggi. Forse il livello di difficoltà era al minimo (e in questo caso si perdona) ma, se fosse stato al massimo, vedere un Cell che non si accorge degli spostamenti degli avversari può divertire le prime volte ma risulta frustrante alla lunga.

Problemi a parte (che, ricordiamo, potrebbero non essere presenti nella versione finale a Novembre), giocato bene DbRB sembra un film grazie a animazioni di buon livello e a scene video/animate in occasione dei colpi in sequenza più devastanti!

Per concludere, segnaliamo che oltre a quanto specificato sopra, la versione mostrataci soffriva di "telecamera ubriaca" con inquadrature in ritardo, lente e spesso complici di lasciare fuori campo il nostro personaggio. Speriamo vivamente che, tra i difetti citati, questo sia quello in cima alla lista delle "cose da sistemare prima del lancio".

In generale, comunque, DbRB si conferma un ottimo gioco per quanto riguarda il fattore divertimento ed è adatto sia ai fan della serie che a chi cerca un gioco divertente e sempreverde. Ka-me-ha-me-ha!

Dragon Ball Raging Blast: anteprima
Dragon Ball Raging Blast: anteprima
Dragon Ball Raging Blast: anteprima
Dragon Ball Raging Blast: anteprima

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: