DICE non voleva far pagare le mappe di Bad Company 2.


Patrick Bach, senior producer della DICE, ha detto ai microfoni di Xbox World 360 che sarebbe stata EA a insistere per non distribuire gratuitamente le mappe di Battlefield: Bad Company 2.

Secondo i piani di DICE, infatti, il DLC in questione sarebbe dovuto essere gratuito, in modo da far felice la community del gioco e non dividere la base di utenti in due gruppi distinti.

Sfortunatamente l'ultima parola, su simili questioni, spetta al publisher. Electronic Arts, per l'appunto, si è imposta per cercare di portare avanti il famoso Ten Dollers Project, puntando sulla popolarità del titolo DICE per combattere il mercato dell'usato.

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: