Elite: Dangerous - Horizons, immagini e video sugli atterraggi planetari

Gli appassionati del simulatore spaziale di Frontier Developments si preparano ad atterrare sui pianeti di Elite Dangerous grazie all'espansione Horizons e al nuovo modulo Planetary Landing

I ragazzi di Frontier Developments ci proiettano nuovamente nella dimensione sci-fi di Elite: Dangerous per offrirci un assaggio delle attività che avremo modo di svolgere grazie al modulo Planetary Landing integrato nella nuova espansione Horizons.

Il sistema escogitato dagli autori inglesi capitanati dal leggendario David Braben (il papà della serie di Elite) consentirà a tutti gli appassionati di simulatori spaziali di superare la barriera virtuale dell'orbita bassa dei mondi alieni di Elite: Dangerous per esplorarne la superficie a bordo della propria astronave o al comando di mezzi multifunzione studiati appositamente per questo scopo, come l'agile Scarab Rover che scorrazza tra le dune del pianeta desertico che potete ammirare nel video a seguire.

Le nuove attività correlate al modulo Planetary Landing saranno sorrette da un inedito sistema di crafting e di looting basato sulla ricerca, sull'acquisizione, sul trasporto e sul commercio dei minerali, dei manufatti e degli oggetti esotici reperiti sulla superficie dei pianeti alieni.

L'aggiunta del modulo sugli atterraggi planetari ha spinto i Frontier Developments ad estendere le possibilità di gioco del modulo "classico" sull'esplorazione e il combattimento spaziale: la novità più importante, da questo punto di vista, sarà quella rappresentata dalla possibilità di formare un equipaggio cooperativo, non prima però di aver dato forma al proprio alter-ego attraverso il Creatore di Comandante, un menu che darà modo agli utenti di scegliere le fattezze e i tratti distintivi del proprio pilota.

L'espansione Horizons di Elite: Dangerous approderà su PC, Mac OS, PlayStation 4 e Xbox One nel corso della prima metà del 2016.

  • shares
  • Mail