The Tomorrow Children: nuove immagini e informazioni dagli sviluppatori

I ragazzi di Q-Games ci descrivono la loro prossima, bizzarra avventura sandbox in esclusiva per PlayStation 4

In concomitanza con il Tokyo Game Show 2014, il creatore degli studi giapponesi di Q-Games Dylan Cuthbert ha fatto visita ai giornalisti del PlayStation Blog per offrirci delle succulente anticipazioni sul bizzarro progetto "alla Minecraft" di The Tomorrow Children.

I primi, importanti chiarimenti offertici sono quelli relativi agli eventi che condurranno l'umanità nel bizzarro futuro "pseudo-comunista" delineato dagli autori di Cuthbert nello splendido video di presentazione ammirato nel corso della conferenza di Sony alla Gamescom 2014:

"L’antefatto del gioco è un importante esperimento compiuto in Unione Sovietica alla fine degli anni Sessanta nel tentativo di fondere le menti umane in un’unica coscienza collettiva. L’esperimento non ha avuto gli esiti sperati e ha decimato la popolazione mondiale lasciando un grande vuoto bianco, il Void. Il vuoto generato dai sogni infranti dell'umanità dettero vita anche a nuovi elementi tra cui i mostruosi Izverg.

Dopo circa cento anni gli scienziati, sopravvissuti grazie a un’estensione artificiale delle loro vite, sono riusciti a ricostruire una sorta di nuova società e hanno inventato una tecnologia, il “clone della proiezione”. Ed è qui che entrate in scena voi giocatori: visto che gli scienziati non possono rischiare di avventurarsi all’esterno perché sono gli unici esseri umani rimasti, sarete voi, uno di quei cloni, ad assumervi il compito di recuperare il DNA umano custodito al sicuro in strane Matrioske. Ovviamente è importante recuperarne il più possibile per poter rigenerare nuovi essere umani."

Guarda le ultime immagini di gioco di The Tomorrow Children

The Tomorrow Children: galleria immagini

Dal punto di vista strettamente videoludico, decisamente più interessanti dei chiarimenti sulla trama sono invece gli approfondimenti sugli aspetti che concorreranno a plasmare le meccaniche di gioco e le "regole d'ingaggio" delle modalità multiplayer, sia competitive che cooperative.

"The Tomorrow Children è un gioco online, ma prevede una combinazione di gameplay sincrono e asincrono per generare una forma di azione di gioco leggermente diversa da quella a cui siete abituati con i giochi online. Se volete esplorare il mondo per conto vostro potete farlo e non verrete disturbati da altri giocatori perché non vi potranno vedere, ma se invece volete interagire con loro basta che cominciate a fare qualsiasi cosa e apparirete nei loro mondi. Da quel momento in poi il mondo è sincronizzato, per cui se ad esempio scavate una buca, quella stessa buca verrà scavata nello stesso posto anche per gli altri giocatori e vi vedranno per quei pochi secondi in cui state scavando la buca.

È interessante vedere la gente collaborare all’interno di questo sistema, portando alla luce giganteschi mostri, detti Izverg, e costruendo la propria città con le risorse che scoprono. Esistono molti modi di comunicare con altri giocatori, per esempio con un fischietto o con i gesti o usando un mega-telefono. Più tardi aggiungeremo anche la possibilità di violare il sistema di altoparlanti della città, così riuscirete perfettamente a dire agli altri giocatori quello che volete.

Il gioco è un sandbox ma potete anche assumere dei ruoli generici come ad esempio l’Ufficiale Radio, una specie di sentinella, e il Capo ingegnere che adora costruire strade e usare gli esplosivi, ma voi potete mescolare liberamente i vostri attrezzi o le vostre armi. I poliziotti della città vi assegneranno dei ruoli e vi consegneranno un attrezzo di base se ritengono che ci siano pochi giocatori di un certo tipo. Potrete anche rivolgervi a loro per avere consigli."

Tra tutte le informazioni offerteci dal boss dei Q-Games manca però quella relativa al periodo di commercializzazione indicativo di The Tomorrow Children, anche se tutto ci porta a credere che il titolo sarà disponibile tra la fine di quest'anno e la prima metà del 2015 in esclusiva su PlayStation 4. Nell'attesa di conoscere il giorno di lancio ufficiale della nuova creatura sandbox di Cuthbert, gustiamoci le immagini odierne e il sempre interessante trailer d'annuncio della scorsa Gamescom.

via | PlayStation Blog

Approfondisci - Gamescom 2014, cinque titoli "minori" presentati da Sony: guarda i trailer

  • shares
  • Mail