Dark Souls III, Miyazaki conferma: sarà l'ultimo capitolo della serie

Il creatore dell'epopea ruolistica di From Software conferma che Dark Souls III sarà l'ultimo episodio della saga

Nel corso di una lunga intervista concessa ai colleghi di GameSpot, il direttore capo del progetto di Dark Souls III, Hidetaka Miyazaki, ha ribadito la volontà di porre fine alla serie ruolistica di From Software (e, per estensione, all'esperienza offerta da titoli come Bloodborne) con questo nuovo capitolo:

"Mentirei se dicessi che non sono preoccupato delle critiche legate alla sovraesposizione e alla serializzazione dei nostri titoli. Non penso quindi che sarebbe una buona idea continuare a proporre in maniera indefinita dei nuovi videogiochi come quelli della serie dei Souls o come Bloodborne. Per questo, considero Dark Souls III come una grande chiusura della serie, ed è un pensiero che condivido con tutti gli altri membri dello staff di From Software."

Stando al buon Miyazaki, in futuro il suo team di sviluppo sarà impegnato a dare forma a nuove proprietà intellettuali con un canovaccio narrativo, una progressione dell'avventura, un approccio open-world e delle dinamiche di gameplay diverse da quelle sperimentate nei reami fantasy di Boletaria, Yharnam, Lordran e Drangleic.

Dark Souls III, quindi, sarà l'ultimo atto della fortunata serie dark fantasy di From Software: l'uscita del titolo è prevista in aprile su PC, PlayStation 4 e Xbox One, ma siamo sicuri che l'esperienza ruolistica degli appassionati del genere si protrarrà per tutto il 2016 con le inevitabili espansioni che approderanno su PC e console nei mesi successivi al lancio dell'avventura liscia.

via | GameSpot

Dark Souls III: nuovi dettagli sul sistema di combattimento

Articolo originario del 21 luglio 2015 - a cura di Michele Galluzzi

Nel corso di una lunga intervista concessa ai curatori di EDGE, il produttore e direttore capo del progetto di Dark Souls III, Hidetaka Miyazaki, ha ripercorso le tappe principali del processo di sviluppo per offrirci degli importanti retroscena sulle scelte compiute dagli autori di From Software per dare alla luce il sistema di combattimento del loro prossimo, attesissimo action ruolistico.

Stando a quanto illustrato dal papà della saga dei Souls, il calore con cui la stampa di settore e gran parte degli appassionati hanno accolto Bloodborne ha spinto gli sviluppatori a modificare buona parte delle animazioni, degli attacchi e delle mosse elusive di Dark Souls II per renderle più veloci e "reattive".

dark-souls-iii-2.jpg

Grazie a questa importante novità di gameplay, l'approccio alle diverse tipologie di armi da parte dei fan cambierà in maniera radicale: gli spadoni, ad esempio, permetteranno ai giocatori di falciare il nemico con delle spazzate potenti, mentre i pugnali, gli archi corti e le spade più leggere non si limiteranno a dare maggiore velocità alle schivate ma sbloccheranno nuove animazioni con mosse elusive "di alto livello", perfette per eludere i colpi avversari e contrattaccare con una rapida stoccata. Persino la torcia avrà una sua importanza nella nuova economia di gioco elaborata dal team di Miyazaki: oltrechè per fare luce nelle aree più oscure, infatti, gli utenti potranno servirsene per scacciare le orde di creature minori e risolvere determinati enigmi ambientali.

La commercializzazione di Dark Souls III è prevista per la prima metà del 2016 su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

via | GamesRadar

  • shares
  • Mail